1. Home
  2. /
  3. About Elisa

About Elisa

‘La Natura non ha fretta; eppure tutto si realizza’ (Lao Tzu)

Ciao, sono Elisa!

Sono nata a Vicenza, una piccola città a misura d’uomo.

Da quando ero piccola, ho avuto la fortuna di avere dei genitori che mi hanno portata in montagna ma non solo, insegnandomi l’amore per le cose più semplici, come il suono dei campanacci delle mucche al pascolo o il colore dell’acqua cristallina delle baie più nascoste. Mi piace pensare che così sia nato il mio amore per la Natura e per gli spazi aperti, e che da qui non sia più finito.


In front of Dirupi di Larsec and Catinaccio d’Antermoia, Dolomites

Ho studiato Biologia per molti anni: dopo la laurea in Biologia Molecolare, durante la quale ho approfondito il ruolo della morte cellulare programmata nei tumori, ho continuato il mio progetto in Germania, per poi finire il post-dottorato con due anni negli Stati Uniti. Vivere per alcuni anni fuori dal mio Paese mi ha insegnato a vedere le cose sempre con una nuova prospettiva, non solo per le sfide davanti alle quali ci si trova quando si è lontani da casa in un paese straniero, ma soprattutto grazie alle diverse persone che ho incontrato sul mio percorso.


Cima Fertazza, Civetta, Dolomites

La fotografia, come la montagna, ha sempre accompagnato la mia vita: da quando ero bambina, davanti all’obiettivo della Minolta del mio papà, che mi ha spiegato i rudimenti, alla mia prima ‘digitale’, che ho portato con me per molte estati e inverni in Dolomiti, sulle coste più belle della Sardegna e del Salento, e nel giardino di casa col mio gatto e il mio cane. Poi in Europa, sulle scogliere norvegesi e danesi, e in Germania. Infine, in Canada, nel meraviglioso Parco di Banff, e nei Parchi Nazionali più belli degli Stati Uniti, Yellowstone, Yosemite, Grand Teton e Death Valley.


Grand Teton National Park, US

Fotografare è per me un modo di esprimermi e avvicinarmi agli altri, portando fuori il mio mondo forse ideale, a volte un po’ ‘naive’, così come lo immagino, per poi scoprire che non è molto distante da quello di molti, anche se con diverse sfumature. Mi piace pensare che siamo fatti della stessa sostanza e mi piace andare alla radice delle cose e delle persone: come il bambino vive nell’adulto che è in noi, anche se a volte non riusciamo a dargli voce, così la Natura è quello che ci ha generati e a cui ritorneremo. Tramite la mia fotografia, voglio trasmettere non solo la bellezza della Natura ma soprattutto l’importanza di non perdere il contatto con essa, perché solo ritornando alla sua semplicità potremo apprezzare l’unica vita che abbiamo, assieme alle persone che con essa ci accompagnano.


Vernal Falls, Yosemite National Park, US

Cerco di raggiungere i luoghi che fotografo solo con l’aiuto delle mie gambe: camminare nella Natura è un modo per me non solo per contribuire alla sostenibilità al fine di preservare questa terra per noi e i nostri figli, ma anche per muovere i miei passi al lento ritmo del tempo umano e sentirmi libera: sulla vetta di una montagna o davanti ad un cielo stellato i problemi quotidiani si trasformano e scivolano via dalla mia mente in una brezza serena.

Menu